Page 47 - Shiatsu News 41 - settembre ottobre 2013

Basic HTML Version

de pubblico, che servano alla diffusio-
ne di una maggiore consapevolezza dei
propri bisogni e, in definitiva, alla pro-
mozione di una diversa idea di benesse-
re rispetto a quella comune.
Come si svolge
operativamente?
Dando per scontato che leggerete il te-
sto completo della convenzione – dal
link presente alla home page www.fi-
sieo.it e non volendo essere ridondanti
– vi anticipiamo qui che l’opportunità
riguarda tutti gli Operatori Shiatsu Pro-
fessionisti che posseggano le competen-
ze idonee e che abbiano l’entusiasmo
necessario per realizzare a titolo volon-
tario specifici interventi di pratica e cul-
tura Shiatsu presso un Comune aderen-
te alla Rete.
Senza (quasi) limite alla fantasia, si trat-
ta di progetti innovativi – laboratori,
workshop, conferenze – per tutta la cit-
tadinanza oppure per fasce specifiche
di utenti: anziani, bambini, disabili…
Al fine di confermare ancora una volta
l’alto profilo che caratterizza la FISIeo, si
esige di proporre interventi che manten-
gano un adeguato livello di contenuti. Si
intende dire che non saranno accettati
proposte quali, ad esempio, “trattamen-
n. 41 - Settembre 2013
NEWS
CONVENZIONI
45
È possibile
contribuire al senso
della Rete Città Sane
con progetti per il
grande pubblico,
che servano
alla diffusione
di una maggiore
consapevolezza
dei propri bisogni
e alla promozione
di una diversa idea
di benessere rispetto
a quella comune
Come è nato il progetto
Sono felice che sia nata nella
mia Regione, l’Emilia-Romagna,
la Convenzione tra FISIeo e la
Rete Italiana Città Sane. Il seme
del protocollo di intesa si è sviluppato grazie al la-
voro che la collega
Monica Caruso
ed io abbiamo
portato avanti in questi anni, ideando e realizzan-
do numerosi laboratori Shiatsu destinati ai bambi-
ni e svolti in collaborazione con il Comune di Bolo-
gna. Le riunioni propedeutiche, la prassi operativa, il
confronto a posteriori hanno fatto emergere, in en-
trambe le parti, una doppia consapevolezza: da un
lato, di quanto straordinariamente importante sia la
condivisione di conoscenze anche tra professionisti
di settori apparentemente così lontani; dall’altro, di
quanto la mission della Rete di fatto coincida con la
nostra, come chiaramente espresso nel comunicato
stampa che potrete leggere oltre.
Inoltre, grazie alla competenza ed alla sensibilità di
Cristina Zambon
e
Donatella Casadio
del Diparti-
mento Benessere di Comunità Settore Salute, Sport
e Città Sana del Comune di Bologna, ed all’Assesso-
re competente,
Dott. Luca Rizzo Nervo
, è iniziato un
percorso di reciproca e migliore conoscenza che ha
permesso l’identificazione dei rispettivi bisogni: per
noi fare conoscere il contenuto profondo del nostro
percorso, per la Rete poter disporre di validi ed af-
fidabili collaboratori. Il
Dott. Biagioni
, responsabile
tecnico della Rete, ha poi finalizzato il lavoro di ac-
cordo firmato dal nostro Presidente
Avv. Montanini
e dalla Presidente della Rete
D.ssa Arletti
.
Gianni Toselli, Daniele Biagioni e Simona Arletti
ti dimostrativi” o “conferenza Shiatsu”,
bensì che è richiesta una formulazione
attenta e qualificata dell’intervento che
colga il senso complessivo del Progetto
Città Sane, inserendosi nel contesto più
ampio di servizio al Cittadino.
Se siete in linea con i requisiti e la linea
di conduzione, rivolgetevi quindi esclu-
sivamente al vostro responsabile regio-
nale, che si impegnerà a creare il contat-
to con il referente per la Rete all’interno
del Comune individuato. La valutazione
della rispondenza al protocollo d’intesa
ed alle politiche sociali locali permette-
rà poi una realizzazione operativa del
lavoro, secondo un regolamento specifi-
co che abbiamo già messo a punto.