Page 23 - Shiatsu News 41 - settembre ottobre 2013

Basic HTML Version

perando così le difficoltà comu-
nicative e cognitive che la disa-
bilità presenta. Inoltre lo shiatsu
consente di far sentire vicinan-
za fisica a chi difficilmente ha la
possibilità di sperimentarla.
Secondo l’Organizzazione Mon-
diale della Sanità, la salute è il
risultato di un equilibrio tra le
tre fondamentali dimensioni che
appartengono all’essere umano:
fisica, psichica e sociale. Tale vi-
sione è alla base del nostro inter-
vento. Il progetto “
Benessere
con lo shiatsu
” è inserito da tre
anni nella programmazione del
servizio CAD (Centro di Aggre-
gazione per persone con Disabi-
lità), che ha come scopo quello
di promuovere percorsi di be-
nessere, espressività artistica ed
animazione culturale.
Grazie alla sintonia di intenti con
l’equipe dell’
Associazione “La
nostra comunità”
, l’esperienza
ha preso forma. Con un gruppo
di sei operatori volontari di una
importante Scuola di Shiatsu di
Milano, abbiamo incontrato set-
timanalmente ragazzi e ragazze,
uomini e donne con diverse pro-
blematiche: traumi fisici, blocchi
psico-emozionali, sindrome di
Down, ritardo cognitivo, trat-
ti di autismo. L’esito positivo
dell’esperienza pilota, l’interes-
se che essa ha suscitato e l’impe-
gno assiduo dei volontari, han-
no permesso di coinvolgere tutti
i ragazzi che frequentano il ser-
vizio CAD.
Oltre agli incontri settimana-
li, l’Associazione, che lavora in
rete sul territorio della zona 4
di Milano, ha sostenuto anche
la proposta di aprire il progetto
“Benessere con lo shiatsu” al ter-
ritorio, con l’iniziativa a caden-
za mensile “
I sabati del benes-
sere
”. Occasioni in cui non solo
i ragazzi che frequentano l’As-
sociazione, ma anche familiari,
amici e persone interessate, pos-
sono partecipare e ricevere un
trattamento.
L’appuntamento mensile dedi-
cato al benessere è diventato un
momento molto atteso nel quale
lo shiatsu facilita incontri positi-
vi, in una dimensione sociale al-
largata. Perché le idee si possano
realizzare sono necessari siner-
gia, impegno e passione, qualità
che emergono dalle testimonian-
ze di tutti coloro che, a diverso
titolo, partecipano al progetto.
Chi ci ha accolto
e ha promosso il progetto
Associazione “La nostra comu-
nità”;
Elena Dottore
, presiden-
te: “Promuovere questo proget-
to ha permesso all’Associazione
di raggiungere un importante
obiettivo, cioè quello di svilup-
pare condivisione ed inclusio-
ne in una modalità “bella e che
produce uno stare bene. I nostri
ragazzi incontrano i volontari
della scuola di shiatsu e si affi-
dano alle loro mani esperte, e i
volontari, a loro volta, incontra-
no i nostri ragazzi e si affidano
alla loro spontaneità. Nell’in-
contro le “barriere” scompaio-
no per fare posto a relazioni au-
tentiche”.
Chi sostiene il progetto
Il promoter è
Roberto Palascia-
no
, Direttore didattico ed Opera-
tore shiatsu: “Considero questo
progetto una tra le nostre mi-
gliori iniziative nel volontariato,
e di questo ringrazio Francesca,
che da anni dedica tempo, ener-
gia ed empatia a queste persone.
Sono stato diverse volte ai loro
toccanti incontri e ho visto la gio-
ia negli occhi e nell’atteggiamen-
to dei riceventi. I nostri operato-
ri, oltre alla possibilità di fare un
tirocinio, dovendo praticare su
persone disabili anche psicologi-
camente, si trovano nella condi-
zione di utilizzare una pressione
veramente sostenente”.
Testimonianze
degli operatori volontari
“Nei riceventi ho notato nel tempo
un aumento della capacità di legge-
n. 41 - Settembre 2013
NEWS
SHIATSU E VOLONTARIATO
21
SHIATSU È…
gioia
calma
se una persona
è delicata
sbadiglio e sorriso
benessere a lume
di candela
un gatto
che si muove
la lampada
di Aladino
nontiscordardime!
rosa, il colore
dell’ottimismo
mani leggere
mi piace da tutte
le parti
dolore che se ne va
I riceventi dell’Associazione