Page 14 - Shiatsu News 41 - settembre ottobre 2013

Basic HTML Version

ti i fenomeni. Possiamo vedere che nell’essere
umano la circonferenza è il corpo mentre il cen-
tro è lo spirito. Il corpo incomincia a muoversi
solo se al centro c’è lo spirito.
Lo spirito è la forza vitale stessa, vale a dire, è
l’energia stessa.
E lo spirito è dato al centro del corpo. Il centro
del corpo è San (tre) Den, composto da Jouden,
Chuden e Kaden, che danno Tanden. Tanden
collabora con Koshi (il bacino) in unità. L’ener-
gia generata da Tanden si manifesta all’esterno
con la formazione di forme a spirale. Semplice-
mente a causa dell’energia del Tanden possiamo
avere una mente sana ed un corpo che funzio-
na perfettamente. Il potere della spirale non è
dunque il potere di distruggere, ma il potere di
creare. Ogni volta che siete in meditazione, pratica-
te l’arte di guarire o quella di auto-difesa, il potere
della spirale deve poter essere messo in condizione
di agire. La spirale ha il ritmo dell’universo, il che
tranquillizza l’animo donandogli inoltre silenzio e
armonia.
Il ritmo della spirale è il Potere della Luce, che estin-
gue l’oscurità ed elimina il potere di distruggere. Il
Potere della Spirale unifica mente e corpo.
Nel Waraku molta importanza è data al Koto-
dama ed ai suoi suoni. Hanno un’applicazio-
ne per la salute e si possono usare per curare?
Se sì come?
Il Kototama può anche essere chiamato con mag-
gior precisione “Amatsu-Miyakoto”.
Amatsu significa universo mentre Miyakoto signi-
fica parole divine.
Amatsu-Miyakoto è composto da tre parti o modi
di operare:
- Amatsu-Kanagi (tutte le forme che esistono
nell’universo);
- Amatsu-Sugaso (tutte le energie che esistono
nell’universo):
- Amatsu-Norito (tutti i suoni che esistono
nell’universo).
Tutti e tre sono applicabili al nostro corpo-mente.
Kanagi è il corpo, Sugaso è l’energia dinamica, No-
rito è la voce. In breve, il Kototama ci mostra non
solo il regno del suono, ma anche gli orientamenti
per vivere con profondità e giustizia. Seguire la leg-
ge del Kototama significa seguire la legge dell’uni-
verso. Il ritmo dell’universo è a spirale, quindi
modulare, utilizzare l’energia ed il suono in base
al movimento a spirale, significa seguire la legge
dell’universo. Come ben sapete la struttura del
nostro corpo è a spirale. I muscoli si avvolgono a
spirale intorno alle ossa così come i nervi, le cellule
ed il DNA che posseggono forme a spirale. È come
affermare che il corpo è naturalmente costruito se-
condo il ritmo e la forma dell’universo. Pertanto,
per muovere il corpo naturalmente si deve asse-
condare la sua struttura e quindi, in base a quanto
appena affermato, eseguire movimenti a spirale.
Inoltre, è naturale sentire la necessità di utilizzare
la voce con un suono a spirale rotondo, dolce e av-
volgente.
Il suono dell’onda a spirale agisce sul nostro corpo
e su quello delle altre persone e riempie lo spazio
attorno a noi, come il Potere della Creazione e il Po-
tere della Guarigione.
Si dice che il Kototama sia il Kami. Tutte le cose
del mondo che il Kami ha creato, non esistono da
nessuna parte se non sono nel Kototama. Ovvero il
Kototama rappresenta l’intera Creazione.
Nel Waraku si insegna un trattamento del
corpo (Seitai). Parte del trattamento è svolto
a contatto con il ricevente e parte senza con-
tatto. Poi vi sono anche manovre di mobilizza-
zione e stretching. Qual è lo scopo di questo
trattamento? Qual è l’importanza delle varie
parti del trattamento (contatto, senza contatto
e mobilizzazioni)?
La mia risposta è coerente con le altre.
Voglio dire che troverete la risposta da soli, quando
riuscirete a capire a fondo il significato di (circon-
ferenza) e di • (centro).
Cosa si intende per circonferenza e centro?
Gli opposti che si fronteggiano esistono ovunque in
questomondo. Potete vederlo nella teoria dell’ener-
gia, che mostra l’esistenza di energia positiva e ne-
gativa. Queste due energie sono opposte tra loro.
Nessuna di loro esercita una forza da sola, ma si
creerà forza solo quando saranno collegate tra loro.
Due cose opposte, una volta connesse, fanno sì che
l’energia vitale possa apparire.
Infatti l’idea che gli opposti siano in realtà un’unità,
vi porterà a sviluppare questi concetti:
muoversi è fermarsi,
nascere è morire,
salire è scendere,
n. 41 - Settembre 2013
NEWS
12
Un momento di Hachiriki.